Crea sito
L'ERA DI WATERS(1979–1985)

Espulsione di Wright e successo di The Wall
Durante le fasi finali della registrazione del disco, Waters espelle dal gruppo Wright, che resterà relegato al ruolo di semplice turnistaa causa, a detta di Waters, dello scarso impegno e della dipendenza dalla cocaina del tastierista,Mason, nel suo libro Inside Out - La prima autobiografia dei Pink Floyd, afferma che Waters fu spinto a fare ciò dal rifiuto del tastierista di interrompere le sue vacanze prima del tempo per rientrare in studio.
Dall'album viene tratto un film, scritto da Waters, diretto dal regista Alan Parker ed interpretato da Bob Geldof nel ruolo del protagonista.
Viene intitolato Pink Floyd The Wall e pubblicato il 6 agosto 1982, riscuotendo un notevole successo: quasi 15 milioni di dollari al botteghino negli Stati Uniti.
Il film ripercorre la traccia dell'album, differenziandosi per l'esclusione dei brani Empty Spaces, Hey You e The Show Must Go On, oltre che per l'aggiunta di due nuovi brani: What Shall We Do Now?, escluso dall'album originale per motivi di spazio e simile, per struttura a Empty Spaces,e When the Tigers Broke Free; La pellicola, priva di dialoghi, affianca alle scene girate delle animazioni create da Gerald Scarfe.
Date le enormi proporzioni dell'allestimento e gli inevitabili problemi organizzativi e logistici,il tour itinerante viene sostituito dall'esecuzione di più concerti nello stesso luogo.
Nel 1980 il The Wall Tour farà solo tre tappe: alla Sports Arena di Los Angeles e al Nassau Coliseum di New York in febbraio, all'Earls Court di Londra in agosto; L'anno successivo il tour prosegue con altre due esibizioni, a Dortmund in febbraio e nuovamente all'Earls Court in giugno.